GLI INFERMIERI CHIEDONO UNO STOP AI TAGLI ALL’ASSISTENZA

CONDIVIDI

E mettono in guardia i cittadini sulle prestazioni abusive

Si è svolto a Roma il XVII Congresso della Federazione nazionale dei Collegi IPASVI: nella mozione finale gli infermieri chiedono

alle Istituzioni di garantire la realizzazione di un nuovo modello di cura e assistenza che integri le competenze specifiche dei professionisti sanitari, nel rispetto reciproco dei ruoli.

Gli infermieri chiedono che finisca la riduzione numerica dei professionisti e l’ibernazione dei loro compensi, legata ai tagli lineari che minano alla base il livello e la qualità dell’assistenza, mettendo a rischio la salute dei cittadini. E basta anche con le accuse di invasione di campo, che compromettono il lavoro d’équipe tra i professionisti della sanità.

Gli infermieri si impegnano a stringere un nuovo patto per l’assistenza con i cittadini, per rispondere ai bisogni di salute con competenza, professionalità e umanità e sollecitano le Istituzioni a garantire ai cittadini l’equità di accesso alle cure e all’assistenza su tutto il territorio nazionale, a erogare servizi orientati alla centralità e qualità di vita dei cittadini e a monitorare la qualità delle prestazioni.

Nel video:

  • Annalisa Silvestro
    Presidente Federazione IPASVI
  • Carla Collicelli
    Vicedirettore Fondazione Censis