Quelle febbri ricorrenti che spaventano i genitori

Avatar clipSALUTE | 04/07/2018

Come gestire le patologie auto infiammatorie

Le patologie auto infiammatorie sono malattie rare che hanno come tratto comune episodi febbrili ripetuti e aggravati, con un forte impatto sulla qualità di vita di giovani e famiglie.Per fortuna oggi, grazie a una diagnosi precoce e terapie efficaci, queste malattie possono essere risolte. Recentemente è stato presentato uno studio italiano, pubblicato sulla rivista New England Journal of Medicine, riguardante un farmaco efficace contro tre distinte sindromi autoimmunitarie da Febbre periodica.
Il farmaco si chiama Canakinumab, anticorpo monoclonale anti-IL1, che mostra un'efficacia significativamente superiore al placebo nel trattamento di tre distinte sindromi autoimmunitarie da Febbre periodica ( – Febbre Mediterranea Familiare resistente/intollerante alla colchicina (crFMF); HIDS/MKD – Sindrome da Iper-IgD, detta anche sindrome da deficit di mevalonato-chinasi; TRAPS – Tumor necrosis factor Receptor Associated Periodic Syndrome).
Sono queste le conclusioni dello studio italiano coordinato dal Fabrizio de Benedetti (UOC Reumatologia, Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù”, Roma), che apre nuove prospettive nel trattamento delle condizioni sopracitate.

Nel video:

  • Stefania FINALDI
  • Linda BERGAMINI
    Psicologa - Milano
  • Luigi SINIGAGLIA
    Direttore Reumatologia Istituto “Gaetano Pini” di Milano
  • Fabrizio DE BENEDETTI
    Responsabile Reumatologia Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù” Roma